parallax background

Arriva il nuovo autobus elettrico: 560 km con una carica

30/11/2016
Le mete di dicembre
24/11/2016
iGoOn è mobility partner del Fruit Exhibition
30/11/2016

Arriva il nuovo autobus elettrico: 560 km con una carica

Nel mondo dei veicoli elettrici è Tesla ad andare per la maggiore: sono più di centomila le vetture della casa americana che scorrazzano per il mondo. Ma quante di queste hanno il valore aggiunto di poter sostituire 40 vecchie auto in strada? Nessuna, mentre la promessa del Catalyst E2 Series è proprio questa, un nuovo autobus elettrico nato da poco e che punta dritto al trasporto pubblico. Ideato da Proterra, produttore leader del settore in Nord America, sarà pronto l’anno prossimo e, mentre il top di gamma Tesla raggiunge i 500 chilometri con una carica, questo nuovo modello arriva fino a oltre 560 chilometri in strade urbane, una media che gli permetterebbe un’autonomia di un’intera giornata (in un test su circuito Michelin è arrivato fino a 600 chilometri).

Le auto elettriche personali sono sicuramente una cosa buona ma i veicoli più grandi come gli autobus (almeno quelli che operano in città) sono auspicabilmente migliori. I trasporti pubblici in particolare sono dei candidati perfetti per l’elettrificazione: seguono percorsi prestabiliti e non hanno bisogno di una rete di colonnine per la ricarica troppo ramificata, oltretutto restano fermi la notte e i lunghi tempi di ricarica (dalle tre alle cinque ore) non inciderebbero sul loro utilizzo.

proterra-e2102
Gli autobus elettrici garantiscono risparmio di denaro su carburante e manutenzione e, per le città, potrebbero dare accesso a qualifiche di sostenibilità e a sussidi (qualora ce ne fossero) che ammortizzerebbero i costi ancora un po’ esosi: il Catalyst E2 Series costa infatti 750,000 euro (il costo di un autobus diesel si aggira attorno ai 300000 euro).

Il segreto della sua longevità è la batteria delle dimensioni di un letto matrimoniale: può accumulare fino a 660  kWh, necessarie per muovere i suoi 12 quintali per 12 metri (circa).

Contribuiscono alla sua resa i materiali leggeri e il sistema frenante rigenerativo stile Prius, che aiuta a ri-catturare fino al 92% dell’energia cinetica: gli autisti dovranno imparare a non frenare di botto anche perché, senza il rumore del motore, sentiranno molto più le chiacchiere e le lamentele dei loro passeggeri.

Articolo originale in inglese via Wired

Scopri iGoOn, la nuova app di carpooling urbano

androidbuttoniosbutton

 

Condividi questo articoloShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on Tumblr
Giacomo Scamardella
Giacomo Scamardella
Comunicatore, organizzatore di eventi culturali, copywriter, amante della sostenibilità e community manager per vocazione. Di mentalità estremamente aperta, ha studiato e lavorato fra Firenze, Parigi e Amsterdam facendo sempre ritorno con una valigia più grande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *